Microbioma: attività sessuale e riproduttiva

admin Notizie Leave a Comment

Le ricerche sul microbioma sono inarrestabili anche in ordine agli effetti sull’attività sessuale e riproduttiva. E appassionante davvero appare la ricerca nel nostro ambito di studio.

Già qualche tempo fa, alcune ricerche avevano, infatti, rilevato che i cambiamenti indotti dalla dieta nel microbioma dello sperma incidono sul microbioma riproduttivo (https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/27569192/).

Secondo altri studi, sebbene da confermare, pare che Escherichia coli , ad esempio, riduca la motilità degli spermatozoi , come Prevotella e Bordetella, mentre  uno sperma “vitale” è riferibile a Lactobacillus e Gardnerella.

Nelle donne, la presenza di Lactobacillus spp. ,nei follicoli ovarici e nell’endometrio, porterebbe ad una maggiore probabilità di fecondazione, naturale o assistita. Al contrario la fecondazione potrebbe essere compromessa dalla presenza di  Propionibacterium e Streptococcus spp.

Monogamia e compatibilità sessuale

I microbiomi riproduttivi influenzano allora  la “compatibilità sessuale” e il successo della fecondazione?

C’è da porre attenzione alla compatibilità  e alla “tolleranza” reciproca dei microbiomi tra i partner. La mescolanza tra le specie batteriche dei partner non solo ne aumenta la varietà, ma potrebbe anche rivelarsi non “benefica”. Soprattutto per la donna che potrebbe reagire con una risposta immunitaria attraverso la produzione di anticorpi.

Da ciò deriva che: un eiaculato con un microbioma simile a quello della femmina inseminata non provocherebbe se non una limitata risposta immunitaria. E allo stesso modo eiaculati con specie batteriche benefiche potrebbero essere trattenuti dalla femmina che ne scarseggia o ne risulta priva.

In relazioni monogamiche stabili prevale la similarità delle popolazioni microbiche. Naturalmente in relazioni “poliamorose” la tendenza è inversa: ridotta similarità, maggiore varietà e diversità.

Ne consegue anche che l’attività sessuale in sé influenza in maniera considerevole la modificabilità e la varietà del microbiota dei partner.

Bibliografia:The Reproductive Microbiome: An Emerging Driver of Sexual Selection, Sexual Conflict, Mating Systems, and Reproductive Isolation Melissah Rowe, Liisa Veerus,Pa ̊l Trosvik,Angus Buckling and Tommaso Pizzari; 
https://www.cell.com/trends/ecology-evolution/fulltext/S0169-5347(19)30325-8?_returnURL=https%3A%2F%2Flinkinghub.elsevier.com%2Fretrieve%2Fpii%2FS0169534719303258%3
Fshowall%3Dtrue

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *